Comune di Francavilla al Mare

Francavilla al Mare - Sulle tracce di Michetti

lunedì 20 novembre 2017
Città di Francavilla al Mare

In primo piano

logo
26-09-2017
Il Consiglio Comunale è convocato in seduta straordinaria pubblica e in prima convocazione,presso la Sala Del Consiglio ....
MuMi
23-05-2017
Un evento per ripercorrere il periodo aureo che l’Abruzzo, in particolare Francavilla al Mare, ha vissuto tra il 1880 ....

Cosa succede in città

Nessun evento in programma
Francavilla al Mare - Sulle tracce di Michetti
Turismo » Arte e Cultura » Francavilla al Mare - Sulle tracce di Michetti

Francavilla è da sempre legata alla figura di Francesco Paolo Michetti (1851 – 1929), pittore di tendenza naturalista e animatore nella cittadina di un ben noto Cenacolo d’arte, denominato Cenacolo Michettiano, del quale faceva parte, tra gli altri, Gabriele d’Annunzio. A Michetti è intitolato il Mu.Mi. (Museo Michetti), che ha sede in un bel palazzo di stile rinascimentale, situato nel Paese Alto. E’ qui che, dal 1947, nel periodo estivo, è ospitato il Premio Michetti, importante mostra internazionale di arte contemporanea.

A breve distanza dal Mu.Mi., sorge il Conventino dove abitò e operò F.P. Michetti, ricordato dalla statua bronzea, opera dello scultore Nicola D’Antino (1939), posta dinanzi al portico dell’antica Chiesa di Sant’Antonio. In questo Convento, furono ospitati, dal Michetti, tra la fine dell’Ottocento e gli inizi del Novecento, gli artisti del Cenacolo.

 

Francavilla ha origini antiche. Era certamente già sorta nel secolo XI e in quell’epoca si cinse di mura e torri di difesa, i cui resti si possono visitare ancora oggi e sono situati nella parte più alta della città, nel quartiere denominato “La Civitella”.

 

Domina la parte alta di Francavilla, la monumentale Chiesa Matrice di Santa Maria Maggiore, solitamente chiamata San Franco dal nome del Patrono della Città. La Chiesa è l’emblema della ricostruzione della città dopo la distruzione operata dalle truppe tedesche nel corso della Seconda guerra mondiale e per la quale Francavilla fu insignita della Medaglia d’Oro al Valore Civile. Al suo posto esisteva, nell’anteguerra, una Chiesa risalente al XIV secolo. L’edificio odierno è opera dell’architetto Ludovico Quaroni. A breve distanza da Santa Maria Maggiore, si trova una piccola Chiesa dedicata a San Bernardino da Siena, costruita nel 1723.

 

Tesoro di San FrancoNel Tesoro di San Franco, ricco di preziosi oggetti di oreficeria sacra, il pezzo di maggior pregio artistico è l’Ostensorio del 1413, opera di Nicola da Guardiagrele, in stile tardogotico. Su una base a lobi ritorti, si eleva un’edicola ottagonale elegantemente cesellata, con una copertura piramidale culminante nella statuina di San Michele Arcangelo. Altre statuine di Santi circondano la cornice superiore dell’edicola. Nell’interno una piccola effigie della Madonna sostiene una mezzaluna destinata ad accogliere l’Ostia consacrata. L’Ostensorio è in argento cesellato e smalti. Viene esposto nel giorno di Ferragosto.

In onore di San Franco e degli altri Protettori della città, dal 15 al 18 agosto di ogni anno, si celebra il “Ferragosto francavillese”: cerimonie sacre e festeggiamenti popolari richiamano folle di visitatori, culminando nel celebre spettacolo pirotecnico a mare della notte del 18 agosto.

 

Michetti

Condividi questo contenuto

- Inizio della pagina -
Ufficio di informazione turistica IAT
Logo Francavilla Città Amica

Il portale del turismo del Comune di Francavilla al Mare è un progetto realizzato da
Internet Soluzioni S.r.l. con la piattaforma ISWEB ® - Content Management Framework

Il progetto Comune di Francavilla al Mare è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it